You are here: Home » Cosa è Antarcticland

Cosa è Antarcticland

Il Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland (Anticamente Sovrano Ordine dei Cavalieri di Ghiaccio) è stato fondato nel 1821 da Fabian Gottlieb von Bellingshausen (conosciuto anche con il nome russo di: Фаддей Фаддеевич Беллинсгаузен) per difendere il Continente Antartico da lui scoperte e donatogli dallo Zar Alessandro I, Il nome Antarcticland è stato ufficializzato nel 2007 nell’ ambito della rifondazione e modernizzazione dello Stato.

Il Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland, conosciuto anticamente con il nome di Cavalieri di Ghiaccio, discende direttamente dai Cavalieri Ospitalieri, fondati nel 1113, con il compito di prendersi cura della salute e della sicurezza dei pellegrini cristiani in Terra Santa. Il forte espansionismo arabo li costrinse però ben presto a cercare riparo, prima, sull’isola di Rodi, cambiando il nome in Cavalieri di Rodi. In seguito alle sconfitte subite nel 1522 da parte di Solimano il Magnifico i Cavalieri dovettero poi abbandonare Rodi e dopo sette anni di spostamenti da un Paese europeo all’altro, per ordine di Papa Clemente VIII, si stabilirono, nel 1530, sull’isola di Malta, prendendo il nome di Cavalieri di Malta.

Dopo un periodo di potenza e splendore culminato con il determinante contributo alla vittoria di Lepanto nel 1571, i Cavalieri iniziarono un lento percorso di declino, causato soprattutto dall’avvento del Luteranesimo e dell’Anglicanesimo, per poi ricevere il colpo di grazia ad opera della Rivoluzione Francese. Napoleone infatti conquistò l’isola di Malta nel 1798, durante la sua spedizione in Egitto. I Cavalieri di Malta fuggirono in esilio in Europa, soprattutto in Russia dove trovarono la benevolente protezione dello Zar Paolo I.
Sotto un profilo storico-giuridico, si può affermare che, con la fuga da Malta, l’Ordine si sia scisso, avendone diritto di continuità sia i Priorati esistenti (nei quali vi era un Vescovo delegato dal Papa o un Luogotenente abilitato alle investiture dei cavalieri dal Gran Maestro), sia quanti erano abilitati alle investiture precedentemente (come nelle Americhe).
Dopo l’uccisione dello Zar Paolo I, l’erede Alessandro I, preoccupato per la propria incolumità, fomentò la creazione di una branca segreta dell’ordine dei Cavalieri di Malta, composta da militari, uomini duri, che si facevano chiamare i Cavalieri di Ghiaccio, comandati dal luogotenente dei Cavalieri ed Ammiraglio della flotta imperiale Fabian Gottlieb.
Dopo la cospirazione rivoluzionaria e il tentativo di rapire lo Zar in occasione del Congresso di Aix-la-Chapelle da parte degli ufficiali della Guardia Imperiale nel 1818, soffocata nel sangue dai Cavalieri di Ghiaccio, come ricompensa per i servizi resi, lo Zar Alessandro I nominò Gran Maestro dei Cavalieri di Ghiaccio a Fabian Gottlieb, chiedendo a lui ed ai suoi uomini il voto del segreto. L’ammiraglio Gottlieb fu anche dotato di due navi e 200 Cavalieri per una spedizione nei mari del Sud, alla ricerca della Terra Australis.
Lo Zar avrebbe anche rinunziato ai possedimenti a favore Ordine dei Cavalieri che gli salvarono la vita.
Al ritorno della spedizione, infatti, per volere dello Zar, non venne dato gran risalto alla scoperta delle nuove terre (l’ Antartico), che avvenne casualmente durante la ricerca della Terra Australis Incognita, un continente ipotetico illustrato sulle mappe risalenti al periodo compreso fra il XV e il XVIII secolo.
Fabian Gottlieb, con lungimiranza, trasformò l’Ordine dei Cavalieri di Ghiaccio in Ordine Sovrano, per proteggere i nuovi possedimenti concessi dallo Zar.
Attraverso  influenze, e non si sa in che altro  modo, il Sovrano Ordine riuscì a mantenere, in totale segreto, il dominio di una porzione del Continente durante gli ultimi due secoli e ad influenzare le potenze mondiali in modo tale da non fare occupare o reclamare il territorio che oggi, va dal Polo Sud al 60° S di latitudine, compreso tra le longitudini 90° W e 135° W.   Non esiste infatti altra spiegazione al fatto che questa porzione di territorio del continente Antartico, equivalente un poco meno all’ area del Portogallo, Spagna, Francia, Italia e Svizzera insieme, non sia mai stato reclamato dalle potenze e paesi che hanno avanzato pretese formali sull’ Antartico, sia in passato che nel presente.
Visto il nuovo contesto mondiale, l’anacronismo di una società segreta e la necessita di difendere la Sovranità del territorio rimasto sotto il controllo dell’Ordine, i Cavalieri sono stati sciolti dal voto del segreto, l’ ordine ha attualizzato il nome in Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland e il territorio è stato ufficialmente reclamato come Nazione, con il nome di Antarcticland, dall’attuale e 42º Gran Maestro del Ordine Sovrano, Giovanni Caporaso Gottlieb, nell’ anno domini 2007, attraverso un atto di richiesta di riconoscimento e di rivendicazione ufficiale del proprio territorio, notificato alle Nazioni Unite attraverso la Corte Suprema di New York. La notifica è stata effettuata  in base alla legge jus gentium ed al diritto di autodeterminazione dei popoli riconosciuto dalla Carta Magna delle Nazione Unite e da altri strumenti regionali e internazionali compresa la Dichiarazione dei Principi di Legge Internazionale sulle Relazioni Amichevoli e Cooperazione tra gli Stati adottata dall’Assemblea Generale delle NU nel 1970; l’Helsinky Final Act adottato dalla Conferenza sulla Sicurezza e Cooperazione in Europa (CSCE).del 1975; l’ African Charter of Human and Peoples’ Rights del  1981; il CSCE Charter of Paris per la nuova Europa adottato nel 1990; la Dichiarazione di Vienna Programma d’Azione del 1993 e riaffermato nella Corte Internazionale di Giustizia della Namibia, caso del Sahara Occidentale e Timor dell’Est nel quale erga omnes il diritto é stato riconosciuto.